Prepara il dispositivo


Procedi a costruire la tua chiavetta seguendo uno dei tre paragrafi a seconda del sistema operativo che vuoi usare per creare la chiavetta su cui installerai WiildOs. Con questa chiavetta potrai utilizzare WiildOs direttamente avviando il dispositivo e poi eventualmente procedere con l'Installazione.
external image 916-como-instalar-ubuntu-en-un-pendrive.jpg

La chiavetta deve essere grande almeno due giga, visto il prezzo abbastanza ridotto delle chiavette si consiglia comunque l'utilizza di chiavette da quattro giga in modo di poter avere sufficiente spazio per modificare WiildOs e dati grazie alla modalità persistente. Raccomandiamo di prendere chiavette veloci sia in lettura che in scrittura questo darà dei netti miglioramenti sia in fase di avvio che in fase di utilizzo del sistema da chiavetta.

Con Linux


Una volta scaricata la iso seguendo le istruzioni in questa pagina potrete utilizzare il programma usb-creator-gtk con Linux per costruire la vostra chiavetta avviabile WiildOS.

Nel caso in cui si desideri costruire una chiavetta live, ipotizzando che la chiavetta sia /dev sdc, bisogna prima eventualmente smontarla:

sudo umount /dev/sdc1

posizionate nella directory dove avete la iso precedemente scaricata e poi date il comando

sudo ddrescue --force wiildOs-3.00.iso /dev/sdc

Nel caso si desideri costruire una chiavetta persistente utilizzate usb-creator-gtk. Si consiglia di lanciare il comando con privilegi di amministratore in modo da evitare di inserire più volte la password:
sudo usb-creator-gtk

Usb-creator-gtk è già preinstallato in Ubuntu e in tante altre distribuzioni Linux, se non lo avete installato fatelo consultando la documentazione e i forum della vostra distribuzione preferita.

usb-creator-gtk.png


Attivate l'opzione persistenza; in questo modo tutte le modifiche apportate al sistema saranno salvate sulla chiave e poi si sarà in grado di personalizzare e salvare le vostre opere. Per sapere come, continua a questo indirizzo.

Nel caso in cui la chiavetta non funzioni il problema potrebbe stare in un baco del programma. Per aggiustare inserire la chiavetta nel computer, smontate il dispositivo (ipotizzando che sia /dev/sdc) con il comando:
sudo umount /dev/sdc1
e digitate:
sudo syslinux /dev/sdc1
Riprovate a utilizzare la chiavetta ora dovrebbe essere funzionante.

Con Windows


Una volta scaricata la iso seguendo le istruzioni in questa pagina dovrete scaricare e installare il programma Linux Live USB Creator dal sito ufficiale nella sezione download.

lili.PNG

Passo 1: scegli la tua chiavetta. Seleziona nel tuo menu il dispositivo della chiavetta, ti consigliamo di inserirne solo un dispositivo usb in modo di non sbagliare.
Passo 2: scegli una sorgente. Clicca sulla prima icona con etichetta ISO/IMG/ZIP e vai a selezionare la iso di WiildOs precedentemente scaricata. La iso verrà riconosciuta come Lubuntu 11.10 "Oneric Ocelot". Nel caso in cui non lo sia vai in opzioni e seleziona "Forza i parametri come": Lubuntu 11.10 "Oneric Ocelot" (LXDE).
Passo 3: persistenza. Potete sezionare lo spazio disco persistente cioè lo spazio che verrà riservato per conservare le modifiche apportate sulla chiavetta.
Passo 4: opzioni. Contiene un piccolo insieme di opzioni su come creare la chiavetta. Queste sono le opzioni che consigliamo di utilizzare:
  • Formatta la chiavetta in FAT32 cancella tutti i dati nella chiavetta selezionate e sistema il disco in modo da essere pulito e pronto per l'uso.
  • Abilita avvio LinuxLive in Windows (è necessario internet per l'istallazione). Grazie a questa opzione quando inserirete la chiavetta mentre gira Windows avrete la possibilità di fare girare tutto wiildOs come se fosse una applicazione. Si aprirà una finestra che mostrerà la notifica dell'inserimento della chiavetta e vi chiederà che azione intraprendere e voi selezionate Apri cartella e cliccate su VirtualBox/Virtualize_This_Key. Una volta scelta la lingua selezionare modalità live.

Aspettate pazientemente e la vostra chiavetta sarà pronta e avviabile anche senza Windows come tutte le chiavette usb live. Se non sai come continuare leggi la pagina avviare il dispositivo. L'utilizzo di Windows e sistemi proprietari è comunque sconsigliato nel caso si voglia decidere di usare davvero WiildOs.

Con Mac


Una volta scaricata la iso seguendo le istruzioni in questa pagina potete utilizzare uno script per creare la chiavetta. Apriamo un editor e copiamo e incolliamo il contento del riquadro in un file che chiamiamo burnWiildOsOnUsb4mac.sh. In alternativa a questa procedura potete utilizzare una chiavetta live fatta da Linux.

#!/bin/bash
#This the burnWiildOsOnUsb4mac bash script usefull to burn wiildOs on a usb key bootable on macosx

#umount the device
diskutil unmountDisk /dev/$1

#Get the iso
wget http://www.wiildos.it/download/wiildOs-4.00.iso

#Copy the raw img on the device
dd if=wiildOs-2.20.img of=/dev/r$1 bs=3D1m

diskutil eject /dev/$1

Apriamo un terminale che si trova sotto /Applications/Utilities/ e digitiamo:
$ diskutil list
Questo comando mostrerà tutti i dischi presenti. Inseriamo la chiavetta su cui bruciare WiildOs aspettiamo un attimo e ridigitiamo il comando precedente; in questo modo si potrà individuare come è stato chiamato il nostro dispositivo.

03-Diskutil.png

external image Piccole?action=AttachFile&do=get&target=warning.png Attenzione: la periferica scelta verrà completamente sovrascritta, quindi fare il backup della chiavetta e attenzione a non sbagliare disco.

Ipotizziamo che la periferica della chiavetta nel formato /dev/diskN sia /dev/disk1.

Ora possiamo chiamare lo script passando il device come argomento (lo script shell va posizionato nella home)
$ sh burnWiildOsOnUsb4mac.sh disk1