external image Piccole?action=AttachFile&do=get&target=warning.pngIl seguente documento deriva da una traduzione dal francese. I testi proposti nell'esercitazione sono in lingua francese, contribuite costruendo materiali simili in italiano.

Il protocollo della ricezione del testo permette di valutare la funzionalità sia degli strumenti che degli studenti partecipanti appartenenti alle scuole medie



1. Primo scenario: richiamo del testo


Obiettivo: valutare la capacità di costruire una rappresentazione mentale a partire da un testo

Lettura ad alta voce del testo « »
« Ti leggo una storia, tu ascolti, perché la dovrai ripetere . Cerca di "visualizzare" nella tua testa "film" o "immagini" della storia per essere poi in grado di raccontarla nuovamente.»

Raccogliamo i dati concernenti questo primo test di richiamo.

Possibili domande per "facilitare": chi sono i personaggi? Cosa fanno? Cosa sta succedendo? In che luogo sta succedendo? Perché?

Stimiamo il tasso di successo in percentuale.

Possiamo anche valutare qualitativamente se lo studente utilizza la riformulazione o meno (richiamo "letterale"): se il richiamo evidenzia una precisa evocazione di chi sono i personaggi, di cosa hanno fatto, di che cosa pensano, delle loro intenzioni, al fine di determinare la capacità di individuare relazioni complesse (come la causalità, molto più difficile da stabilire rispetto allla relazione cronologica).

Si tratta di riuscire a rispondere alla domanda seguente, riguardante il primo obiettivo:
  • Livello 1 : lo studente è in grado di ricordare un testo le cui difficoltà sono adatte al suo potenziale.


2. Secondo scenario : rispondere a un questionario


Obiettivo: valutare la capacità di raccogliere, monitorare e rielaborare informazioni del livello 1 in un testo (letterali o inferenziali a seconda delle potenzialità).

Lettura ad alta voce del testo" ":
« Io leggo un testo, ad alta voce, tu dovrai rispondere ad alcune domande, se non sei sicuro o non sai puoi cercare le risposte all'interno del testo, ma prima di leggere devi dire in che parte si trova la risposta (centro, inizio, fine)»

Quando l'alievo ha scelto la parte del testo in questione, presenterà le parti da lui evidenziate del testo e che cosa significano secondo lui.

Quando lo studente ha scelto un paragrafo, lo legge ad alta voce, determina se c'è l'informazione, se non è presente la cerca nuovamente nel tessto, escludendo il paragrafo che ha già letto.

Variabili educative :

La divisione del testo può essere fatto in 3, 4 o 5 pezzi.
Le domande possono rilevare la denotazione, la connotazione e l'interpretazione
Sul testo si faranno variare il numero di parti di suddivisione, conservando uguali le domande letterali ordinate.

Nel nostro caso, si possono riferire le domande "inferenziali" al questionario numero 1

Si tratta di riuscire a rispondere alla domanda seguente, riguardante il secondo obiettivo:
  • Obiettivo 2 : l'allievo è capace di prelevare, localizzare e trattare le informazioni di primo livello (letterali) in un testo?


3. Terzo scenario: ascolto e comprensione di un testo letto da voce di sintesi


a) Lasciate che l'allievo lavori utilizzando il programma si sintesi vocale su un testo già trattato : gestione tecnica. (testo " " o " ")

L'obiettivo è quello di familiarizzare e imparare il potenziale del programma. Il lavoro sul testo è secondario, l'obiettivo rimarrà focalizzato sull'apprendere il funzionamento del programma. Allo studente si chiede solo di ripetere il paragrafo che viene ascoltato.

Il testo viene letto paragrafo per paragrafo,e si raccolgono le prime impressioni (problemi di comprensione derivati dalla voce stessa).

b) Situazione di ascolto di un testo utilizzando il programma (testo " ")

Parte 1 : il testo viene fatto leggere paragrafo per paragafo, per i primi due paragrafi, con una richiesta di riformulazione alla fine di ogni ascolto.

Un problema di comprensione programmato dall'autore sulla vera identità del ladro.

La rivelazione graduale (la fine del testo non viene letta) permette una prima costruzione della trama, con due possibilità. L'ascolto del penultimo paragrafo ha lo scopo di squalificare una possibilità. Questa attività viene utilizzata per verificare se lo studente ha una "flessibilità mentale" sufficiente per correggere un equivoco e ricostruire una rappresentazione coerente, basata sulle nuove informazioni rivelate.

(Obiettivo: determinare la capacità a controllare e a aggiustare la comprensione in base a funzioni d'indice non concordi, vautando l'attitudine all'evoluzione della sua rappresentazione mentale.)

Si tratta di riuscire a rispondere alla domanda seguente, riguardante il terzo livello:
  • Livello 3: lo studente è in grado di trarre beneficio dal programma in alcune situazioni di apprendimento?